Demo

Sui libri con piccole follie

di Marco Scardigli
crazy



Di tutti i libri che ho letto in vita mia, da sempre, i preferiti sono quelli che contengono fra gli ingredienti anche un pizzico di follia. Mi piace la bella scrittura, la trama originale, l’approfondimento dei personaggi, la credibilità delle situazioni, ma ciò che assolutamente adoro è la fantasia, magari quella un po’ assurda; la sfida alla logica, la distorsione della realtà. Non parlo in questo contesto di quei libri che contengono tonnellate di immaginazione...

Leggi tutto

I miei primi viaggi

di Marco Mocchi
mammut



Il mio primo viaggio nel centro della terra lo ricordo bene, perché non mi ero ritrovato dentro a un nucleo di magma ad elevatissima temperatura, come avevo imparato dal “sussidiario”, il libro unico con tutte le materie che si usava alla scuola elementare. Mi ero invece perso in mondi inesplorati, in caverne labirintiche ricche di minerali e in un mare sotterraneo che portava ad un mondo preistorico, con dinosauri e animali estinti sulla terraferma....

Leggi tutto

35 anni da lettore

di Alessandro Biggio
occhiali



Ricordo perfettamente il giorno del mio settimo compleanno. Era la primavera del 1981 e per la prima volta, ricevetti in regalo alcuni libri. La stranezza che mi colpì quel giorno e che ancora oggi mi rende indimenticabile quell’evento, fu che ricevetti il regalo direttamente dalle mani di mio nonno Mario. È stato il primo regalo che mi fece..e anche l’ultimo (e non perché abbia terminato anzitempo la sua esistenza, tutt’altro!)...

Leggi tutto

Passa un minuto, oppure anni, e poi la vita risponde

di Francesco Canetta
tempo



Non ho mai amato la lettura. Il cinema, la musica sono molto più immediati. Coinvolgono molti più sensi. Un libro richiede concentrazione, attenzione, energia. Anche il solo sforzo di reggerlo tra le mani, di sfogliarne le pagine, non può competere con la dolce inazione con cui si guarda un film o si ascolta un brano musicale...

Leggi tutto

Io, i libri e la lettura. Come tutto è iniziato.

di Nicola Tangorra
lego



Ricordo ancora adesso il primo libro che ho letto. Per dirla tutta è il primo libro che ho letto di mia iniziativa, perché mi interessava e allo stesso tempo incuriosiva. Era il 1981 e quell’estate era uscito al cinema “Indiana Jones e i predatori dell’arca perduta”, che con mio grande rammarico non ero riuscito a vedere. Ecco, per mitigare la grande delusione mi ero fatto comprare il libro, scritto da un certo Campbell Black
...

Leggi tutto

Contattaci:

 

Seguici su:

facebook  Facebook

  Instagram

youtube  YouTube

  RSS

Copyright © 2018 Fondazione Lucrezia Tangorra Onlus